DECRETO SOSTEGNI BIS

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

ALTERNATIVO

PREVISTE PIU’ TIPOLOGIE DI CALCOLO

(seconda parte)

 

Continuiamo ad analizzare le nuove forme di contributo a fondo perduto previste dal Decreto Sostegni bis affrontando nel dettagli il Fondo perduto alternativo.

Questo contributo, a differenza di quello automatico, prende in considerazione un arco temporale diverso rispetto al primo, in questo caso la riduzione del fatturato di almeno il 30% dovrà essere verificata con riferimento al periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2021 confrontato con 1° aprile 2019 – 31 marzo 2020 (il precedente confrontava l’anno 2020 con il 2019).

Vi sono distinte modalità di determinazione del contributo tra soggetti che: 

- hanno beneficiato del “Sostegno” del precedente decreto e

- soggetti che non ne hanno beneficiato.

Nel primo caso, il contributo è determinato applicando una percentuale alla differenza tra l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 e l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020 come segue:

  • 60% per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a € 100.000;
  • 50% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a € 100.000 e fino a € 400.000;
  • 40% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a € 400.000 e fino a € 1 milione;
  • 30% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a € 1 milione e fino a € 5 milioni;
  • 20% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a € 5 milioni e fino a € 10 milioni.

Il contribuente percepirà il maggior valore spettante con il nuovo criterio del contributo “alternativo”, se di importo maggiore rispetto a quanto percepito con il contributo “automatico”. In caso contrario, qualora emergesse la spettanza di un contributo inferiore rispetto a quello “automatico” l'Agenzia NON darà seguito all'istanza presentata.

Per i soggetti che, invece, non hanno beneficiato del precedente “Sostegno”, il nuovo CFP è determinato con le medesime citate modalità, ma con percentuali maggiorate che vanno dal 90% al 30% (con riferimento alle medesime fasce di ricavi e compensi).

Contatti

DMZ Expertise Hub

Via Garibaldi 45 - 10122 Torino | Mappa

+39.011 561 39 77

SCRIVICI SU WHATSAPP

Le nostre parole chiave
Dinamici
Propositivi
Chiari
I nostri numeri
600
Clienti
20
Professionisti
85mln.
Fatturato clienti

I nostri clienti

quote
Ferramenta Garione srl
Imprenditore
Sono un cliente dello Studio DMZ da tre anni e mi ritengo più che ampiamente soddisfatto. È uno studio interdisciplinare diretto dalla Dott.ssa Morone persona per me speciale: altamente competente...
quote
Gabriella Massimetti
Libera professionista
Io sono Gabriella Massimetti, sono una libera professionista. Mi occupo di consulenza ad individui e ad aziende e mi occupo di formazione, consulenza,  sviluppo delle competenze e di formazione in vari...
quote
Glam Lab srl
Agenzia di comunicazione
Da circa un anno abbiamo intrapreso la collaborazione con lo studio DMZ. Abbiamo deciso di affidarci alla loro consulenza dopo numerosi colloqui con altri professionisti, ci ha colpito per prima...
quote
Michele De Capitani
Imprenditore
Salve sono Michele De Capitani, imprenditore e titolare di Web Leaders, agenzia di digital marketing specializzata nel posizionamento sui motori di ricerca e generare contatti qualificati a tutti i...